mercoledì 2 aprile 2014

Odi et amo: impacco emolliente per capelli di Phitofilos

Il titolo di questa poesia di Catullo, Odi et amo, ben rappresenta il mio stato d'animo riguardo a questo impacco per capelli di Phitofilos che ho provato ieri sera.


L'azienda
Phitofilos è un'azienda italiana specializzata in prodotti cosmetici naturali per la colorazione, la cura, il benessere del capello. Si rivolge sia a professionisti del settore (saloni di bellezza, parrucchieri...) sia ai singoli amanti dei prodotti eco-friendly che vogliono occuparsi in prima persona dei propri capelli.
La loro gamma si articola fra erbe pure, hennè, miscele riflessanti e trattamenti naturali. Ognuna di queste è certificata in modo da offrire chiarezza e garanzia ai clienti.
Credendo nell'importanza dell'informazione, Phitofilos organizza eventi formativi per eco-professionisti del capello realizzando corsi sull'uso dell'hennè e delle polveri riflessanti, sulla chimica del capello e del colore. Coordina anche workshop formativi teorico-pratici al fine di migliorare le tecniche di riflessatura e la conoscenza di piccoli segreti utili a quest'arte.

Tutte queste info insieme a molte altre le trovate sul loro sito (clicca qui)

Descrizione del sito
L'impacco emolliente è una miscela di polveri solo per uso professionale (per ora) a base di piantaggine, altea radice, erba medica, semi di lino, orzo ed avena.
Proprietà: queste piante hanno spiccate proprietà protettive ed idratanti della lunghezza del capello e svolgono un'azione di riequilibrio del ph cutaneo. La miscela contiene aminoacidi, vitamine, sali minerali, mucillagini in grado di ristrutturare i capelli secchi, fragili e sfibrati ottenendo, come risultato dopo l'applicazione emollienza e setificazione.
Modo d'uso: si utilizza stemperando circa 100 g di polveri (lunghezza media) con acqua molto calda ed aggiungendo alla pastella ottenuta tre cucchiai di yogurt. Si stende sulle lunghezze umide, dopo aver effettuato uno shampoo leggero, si benda con tela o con domopack, si lascia in posa 15 minuti preferibilmente sotto casco a vapore, si risciacqua con l'accortezza di fare un leggerissimo shampoo solo se le polveri non si sono completamente disperse.

La mia esperienza: 
Preparazione
Ho cercato di seguire il più possibile le indicazioni dell'azienda, per cui ho prima lavato i capelli con il mio solito shampoo (Alkemilla, lavanda ed eucalipto) e non ho usato il balsamo. Il balsamo per me è fondamentale ma ho preferito evitarlo per poter testare a pieno le proprietà di questo impacco. Sono poi passata a preparare la pappetta.
Ho versato in una ciotola di plastica la miscela.



Ho aggiunto yogurt magro.


Ho mescolato con un cucchiaio in bambù ed aggiunto acqua calda, poca a poca in modo da regolarmi e non rischiare che il composto diventasse troppo liquido.


Infine ho continuato a mescolare finché non ho ottenuto la consistenza desiderata.


Applicazione
Ho steso il composto a capelli ancora umidi. Temendo che non mi bastasse sono partita dalle punte e poi ho proseguito man mano risalendo le lunghezze fino ad arrivare alle radici.
La fase dell'applicazione è stata disastrosa. La miscela è decisamente terrosa, tendeva a dividersi in pezzi e a cadere per terra. Alla fine dopo qualche tentativo mi sono seduta per terra, ho capovolto i capelli all'ingiù sulla ciotola e ho provato a metterla così.
Una volta messa tutta ho massaggiato bene, raccolto i capelli sulla testa ed avvolto con tanta pellicola. Ho infilato anche un cappellino in lana per tenerli più al caldo.
Dopo essermi alzata ho guardato intorno ed il bagno era sporchissimo. Sembrava fosse passata di li una mucca incontinente. Per fortuna in realtà si è pulito tutto facilmente ed in fretta per cui non è stato un problema ma conoscendo le possibili reazioni della maggior parte delle mamme davanti ad una vista simile vi consiglio di farlo in loro assenza (la mia ad esempio non ha visto nulla).
Le indicazioni consigliavano di lasciarlo in posa 15 minuti sotto il casco a vapore. Non avendolo ho preferito tenerlo su per un periodo di tempo maggiore, circa un'ora e mezza.

Risciacquo
Vedendo la facilità e la rapidità con la quale è venuto pulito il bagno credevo di non avere particolari problemi. Invece...vi dico solo che in compenso l'applicazione è stata una passeggiata. 

Dovete sapere che questa miscela non è composta da polveri fini, ma bensì contiene veri e propri pezzetti più grandi (ho trovato anche un semino).
Vi ho ritagliato un 'immagine sia del composto originale che poi della pappetta.















Spero si vedano sono i pezzetti più chiari.
Ho sciacquato e risciacquato i capelli un sacco di volte ma nulla, la polvere era ormai lavata ma quelli rimanevano ancorati ai miei capelli. Alla fine ho avuto la brillante idea di prendere un pettine a denti fini, metterci sopra un filo di balsamo (Bioeconatura, balsamo nutriente) e di pettinare ciocca per ciocca tutti i capelli. Ci ho messo davvero parecchio tempo ma così è venuto via tutto. La prossima volta lo faccio subito.

Risultati
I capelli sono usciti meravigliosi: puliti e leggeri ma soprattutto morbidissimi e davvero setosi. Accarezzarli è un piacere. Stamattina avrei potuto anche evitare di pettinarli e per me è un evento unico! Sono molto soddisfatta.

Ricapitolando quindi, 

"Odi":

  • la sua consistenza, che rende davvero complicata l'applicazione e la fase di risciacquo.
"Amo":

  • Il risultato sui capelli. Mai avuti capelli così leggeri, morbidi e setosi da rendere superfluo il pettinarli.
  • Il suo profumo. In generale a me l'odore delle erbette non disturba anzi mi piace molto, basta considerare che l'odore del fieno o dell'erba appena tagliata è da sempre uno dei miei preferiti. In questo impacco ci sento soprattutto l'avena e l'orzo, fragranze che gradisco particolarmente.
Se la polvere fosse più fine e la consistenza più cremosa sarebbe senz'altro perfetto. Comunque mi ha soddisfatto e non appena faranno le buste da 100 g per la vendita anche ai privati lo riprenderò. Le prossime volte volevo provare a mischiarlo alla cassia in modo da cercare di migliorarne la stesura. Vi farò sapere.


Lily

"Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo" Gandhi

8 commenti:

  1. anche se l'applicazione e la rimozione è difficoltosa appena sarà disponibile da thymiama penso che cmq la prenderò :) grazie per la recensione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che per il risultato che ho ottenuto ne vale la pena XD
      Figurati, grazie a te per leggere quel che scrivo :)

      Elimina
  2. Ok, sono consapevole che non farò mai una cosa così laboriosa, però il fatto di non dover pettinare i capelli è qualcosa che si avvicina al miracolo *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so come siano i tuoi ma per i miei, tendenti al rasta mood, lo puoi dire forte :)

      Elimina
  3. Ciao, secondo te con cosa potrei sostituire lo yogurt? i miei capelli non lo tollerano >.< grazie per la recensione molto utile ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, scusa per la risposta tardiva ma ho avuto dei problemi con il format di blogger. Puoi sostituirlo con qualunque altra cosa sia emolliente, fra tutti ti consiglio il tuo solito balsamo (o anche uno più economico, basta che non contenga siliconi ecc) o poco miele :)

      Elimina
  4. oppure allungarlo con il gel di semi di lino: dovrebbe aiutare sia correggendo la "disgregabilità" della polvere, sia perchè comunque essendo mucillaginoso rinforza l'effetto...Comunque lo vorrei provare. Ma poi i capelli li sentivi idratati, o comunque c'è sempre l'effetto un po' disseccante delle erbette?...(io ho capelli secchissimi...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe essere un'ottima idea!
      No, i capelli dopo li sentivo idratati, ben condizionati e morbidi. Non ho riscontrato la secchezza degli impacchi erbosi ma i miei capelli non sono secchi per cui non so quanto questo incida

      Elimina

Grazie per il tuo commento, il vostro riscontro è molto prezioso! :D
Ti chiedo cortesemente di non lasciare spam e di usare un linguaggio consono ed educato. Tutti i commenti che non rispettano questi due punti verranno automaticamente cancellati.

 

Copyright @ 2013 Breakfast at Lily's.