giovedì 13 febbraio 2014

[Tecnologia] Fairphone, il telefono ecosostenibile

Non avrei mai, mai, mai pensato di dirlo ma oggi, mentre vi scrivo questo post, quasi rimpiango di avere un iPhone (anzi, per l'esattezza ne ho ben due) perfettamente funzionante.
In caso contrario avrei senz'altro voluto lui:

Fairphone


Fairphone è il primo cellulare etico.
I minerali utilizzati per produrlo provengono dalla Repubblica Democratica del Congo ed in particolare da miniere che fanno parte del progetto di estrazione equo-solidale Solution for Hope. Il telefono viene poi assemblato in Cina. Grande importanza ed attenzione viene data alla dignità dei lavoratori ed alle condizioni di lavoro della manodopera utilizzata per la produzione di questo smartphone.

E' un telefono dual sim apribile. Per cui ad esempio la batteria è perfettamente sostituibile e la memoria potenziabile. Il design è stato scelto con l'aiuto dei compratori in occasione della sua prima vendita.


Il packaging è anch'esso ecosostenibile essendo composto interamente da cartone riciclato
Inoltre il telefono è venduto senza carica batteria, questo accessorio è disponibile solo su specifica richiesta. Gli ideatori di Fairphone pensano infatti che non serve darlo in dotazione perché essendo un comunissimo carica batteria standard mini-usb di tipo b è molto facile che chiunque di noi ne abbia già almeno uno in casa.
Tutto ciò è molto utile per ridurre i rifiuti elettronici che stanno diventando un serio problema. Per questo il 3% del ricavato viene reinvestito in progetti di riciclo per questi rifiuti nei paesi in via di sviluppo e l'azienda collabora con la fondazione Closing the Loop che mira ad ottimizzare il riuso e il riciclo dei cellulari e dei suoi accessori in tutto il mondo.



Per le specifiche tecniche purtroppo non posso dirvi molto, non ho le capacità per illustrarvele nel dettaglio. Mi limito ad esporvi quanto ho capito.
Il telefono monta un sistema operativo android 4.2.2 (al momento, in futuro si vorrebbe passare all'open source di Ubuntu Touch) ed è un dual sim. Ha 16 gb di memoria più la possibilità di espanderla tramite microSD fino a 64GB. La ram è da 1GB.
Le sue dimensioni in mm sono 126x63,5x10. Lo schermo è da 4.3''.
La fotocamera primaria è da 8 megapixel AF (sensore di immagine di stabilizzazione +) e BSI (Autofocus). Quella secondaria è invece da 1.3 megapixel ed ha un sensore CMOS (Fixed Focus).
La batteria è da 2000 mAh ed è sostituibile.
Inoltre ha i led di notifica, wi-fi, bluetooth, radio, sensore di luce, sensore di prossimità, giroscopio e flash light.
Le cuffie non sono incluse di default sempre per il discorso del riciclo dei prodotti elettronici, chi di noi non ne ha almeno un paio in casa?
Per vedere l'elenco completo delle sue caratteristiche cliccate qui.
Come vi ho anticipato io non me ne intendo, le ho fatte vedere velocemente al fidanzato il quale mi ha detto che secondo lui è un buon telefono, non è uno dei migliori in commercio ma soprattutto per chi come me non è fissata con la tecnologia regge benissimo il confronto con molti altri dispositivi. Non conosce il sistema Ubuntu per cui su quello ha qualche remora ma fintanto che monterà android questa obiezione non vale.

Il prezzo è di 325 euro. A mio avviso considerando ricerca, idea, impegno e caratteristiche è un costo onesto. Fairphone è ordinabile sul loro sito che trovate qua.
Segnalo inoltre la loro pagina facebook e che nel sito trovate anche un forum.
Infine in giro per la rete trovate articoli più tecnici del mio e video tutorial.

Sebbene siamo ancora lontani dal costruire un telefono con materiale riciclato al 100%, Fairphone dimostra non solo che si può puntare a farlo ma che si possono ottenere anche buonissimi risultati, del tutto concorrenziali con i dispositivi "tradizionali".
Si può fare!
Onestamente se non avessi un telefono, o se mi trovassi nella situazione di doverlo cambiare, prenderei senza ombra di dubbio questo dispositivo!

P.S. Info e foto sono prese dal sito del telefono e dal blog StilEtico.

Lily

"Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo" Gandhi

2 commenti:

  1. Però...interessante :) adoro Ubuntu...oddio il prezzo per me è sempre alto, ma hanno avuto una buona idea, specie per le condizioni di lavoro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ubuntu invece non l'avevo mai sentito prima di conoscere fairphone, devo informarmici :)
      Per il prezzo non é basso ma a mio avviso é un prezzo medio. Poi dipende per me che sono abituata all'iPhone costa poco ahahah

      Elimina

Grazie per il tuo commento, il vostro riscontro è molto prezioso! :D
Ti chiedo cortesemente di non lasciare spam e di usare un linguaggio consono ed educato. Tutti i commenti che non rispettano questi due punti verranno automaticamente cancellati.

 

Copyright @ 2013 Breakfast at Lily's.