venerdì 31 gennaio 2014

Tre burrocacao bio a confronto

Croce e delizia per le nostre labbra, il burrocacao è senz'altro fra i prodotti più diffusi e più usati.
In questo post vi confronto i tre che ho usato finora. Ve li metto in ordine cronologico.

1) Stick labbra al karitè, Naturado



Contiene burro di karitè, cera d'oliva, cera vegetale, c'era d'api, olio di jojoba ed oli essenziali di pompelmo e limone.
E' incolore e inodore, se ne devo trovare uno direi che sa di burro; la consistenza mi piace molto in quanto è morbido e liscio, non presenta grumi. Si stende con facilità ma allo stesso tempo rimane compatto, non si squaglia.
Definirei questo burrocacao il salvalabbra: è semplicemente fenomenale, se siete dipendenti da questo prodotto dovete assolutamente provarlo!
Io lo ero. Lo usavo tutto l'anno, ogni giorno anche più volte e nonostante l'uso assiduo se saltavo qualche applicazione tornavano subito secche, screpolate e talvolta con tagli :(
Ma poi ho provato lui. Da subito ho notato che apportava un'idratazione maggiore e dopo poche applicazioni le mie labbra sembravano rinate! Da allora lo stendo una volta al giorno e se anche non lo metto tutti i giorni non ho alcun problema, le labbra rimangono comunque ben idratate. Se le avete disastrate e cercate un effetto reale e duraturo vi consiglio senza ombra di dubbio lui :)
Al momento è in mano al fidanzato che dopo averlo provato una volta ha deciso di sequestrarmelo e farlo diventare di suo uso personale. 

E' quasi terminato, la quantità che vedete in foto è tutto quello che ne rimane, ma lo riprenderemo di sicuro.

Inci
Helianthus annuus seed oil*, Cera alba, Corylus Avellana nut oil*, Ricinus communis seed oil*, Simmondsia chinensis seed oil*, Citrus paradisi oil*, Citrus limonum oil*, Tocopherol, Butyrospermum parkii*, D-Limonene, Citral, Linalool. 
I due rossi sono rispettivamente l'olio essenziale di pompelmo e quello di limone, e sono rossi perchè in quanto agrumi sono potenzialmente allergizzanti o fotosensibilizzanti.

2) Biocao al mandarino, La Saponaria


A base di olio di ricino, olio di germe di grano, estratto di carota, vitamina E ed olio essenziale di mandarino.
Si presenta di un bel colorino giallo/arancio vivace ed odora di mandarino. La consistenza è paragonabile a quella del naturado: non si scioglie, è morbido liscio e si applica facilmente.
Vi ho messo anche la foto di come si presenta steso. Sopra le mie labbra al naturale, sotto con il burrocacao. Alcune lamentano che questo stick lasci un brutto colore arancione, come potete vedere su di me ciò non avviene. Avevo letto anche che alcune ragazze avevano riscontrati problemi con la funzionalità dello stick: una volta uscito il prodotto non tornava più giù oppure il burro si presentava totalmente deformato in vari pezzi. A me ciò non è accaduto per cui o sono stata fortunata io oppure erano i loro dei lotti difettosi.
L'azienda lo definisce lucidante, in effetti come si vede anche dalla foto un minimo di effetto lucido lo da, ma proprio un minimo per cui non credo che sia una delle sue caratteristiche primarie.
Lo definirei il simpatico, perché soprattutto ora in inverno, nelle mattinate fredde e buie, questo suo colore acceso e vivace mi mette allegria. Mi ci trovo bene, sa idratare bene le labbra pur rimanendo leggero, una volta applicato non lo sento. Non lo ricomprerei solo perchè la sua profumazione al mandarino non mi piace molto.

Inci: Ricinus Communis Oil*, Cera Carnauba, Zea Mays germ Oil, Daucus Carota Sativa Root Extract*, Tocopheryl Acetate, Citrus Nobilis Peel Oil*, Linseed Acid, Tocopherol, Limonene.
Per il rosso vale lo stesso discorso di prima.

3) Balsamo labbra alla violetta, Fleur de Lune



Realizzato con ingredienti 100% naturali e con cera d'api proveniente dalla Valle d'Aosta.
Si presenta con un colorino beige/giallino -in foto è venuto più giallo della realtà - e con una profumazione intensa e persistente di violetta. E' sublime applicarlo e sentire questo odore che rimane sulle labbra a lungo. Per quanto riguarda la consistenza a volte si sentono come dei piccoli grumi ed è molto morbido, tende a sciogliersi al contatto delle labbra per cui vi consiglio di applicarne poco o ne sentirete l'eccesso.
Lo definirei lo sfizioso, quello da mostrare insomma. Ogni volta che lo applico in pubblico riceve complimenti sia per il packaging che per la sua fragranza. Dei tre è il meno idratante per cui se avete bisogno di un forte aiuto non vi consiglierei questo, ma per labbra già di per sé sane va bene, sa proteggerle in modo ottimale. Sciogliendosi sulle labbra lascia una patina lucida, sembra quasi di indossare un lucidalabbra.
Con questo stick mi è da poco capitato un piccolo problema: una volta tirato su il prodotto anche a girare non torna più al suo posto a meno di spingerlo giù delicatamente con il dito. Risolvo tirando su poco prodotto alla volta.

Lo ricomprerei, o meglio lo comprerei dato che è stato un regalo -grazie Alice- molto gradito, sicuramente. In realtà sarei indecisa se riprendere questo o uno delle altre proposte dell'azienda. Oltre che alla violetta lo trovate anche alla vaniglia (che ho regalato a due mie amiche e mi ha sorpreso per la profumazione dolce ma delicata), al miele, alla nocciola, alla menta piperita e al caffè. C'è infine anche una versione neutra.

Inci
Prunus Dulcis, Cocos Nucifera, Theobroma Cacao, Cera Alba**, Aroma, Benzyl Alcohol*, Citronellol*, Linalool*, Metyl Ionone*(*naturalmente contenuti negli oli essenziali, **prodotto in Valle d'Aosta)
Come vedete presenta al primo posto l'olio di mandorle. Questo ingrediente può risultare comedogeno per cui alcune potrebbero riscontrare problemi di punti neri o brufoletti nel contorno labbra.

Tutti e tre questi burrocacao provengono dalla mia bioprofumeria di fiducia, Thymiama Milano
Hanno tutti un costo contenuto fra le 4 e 5 euro.
Qualcuna di voi ha provato uno o più di questi prodotti? Come vi siete trovate?




Lily

"Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo" Gandhi

12 commenti:

  1. Ciao io ho appena ordinato il Fleur de lune mi incuriosiva molto, purtroppo gli altri due non li conoscevo ma avendo le labbra screpolatissime mi incuriosisce il Naturado :) bella recensione comunque ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie, a che gusto lo hai preso? :)

      Elimina
    2. Ho preso quello alla violetta e quello al miele :) speriamo bene

      Elimina
    3. Quello al miele mi ispira molto, se ti ricordi mi fai sapere come lo trovi? :)

      Elimina
  2. Non ho mai provato nessuno dei tre ma, essendo una patita di questa tipologia di prodotto, me li segno! Non nego che mi incuriosisce specialmente il Fleur de Lune ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fleur de lune incuriosisce tutti mi sa :) che gusto ti attira?

      Elimina
  3. Risposte
    1. Lo puoi trovare sia nelle bioprofumerie thymiama ad esempio che in vari e-commerce come la vecchia bottega :)

      Elimina
  4. Io ho il fleur de lune e co divido la tua opinione!!
    Mi trovo invce molto bene con il crazy rumors e quello akamuti ^_^ fenomenali!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi due non li ho mai provati, il crazy rumors a dir la verità non lo conosco proprio :)

      Elimina
  5. Ciao cara..post molto interessante e dettagliato! Brava :) volevo dirti che ti ho "premiata" sul mio blog in un tag chiamato Liebster Award! Mi farebbe piacere se ci dessi un'occhiata! baci

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, il vostro riscontro è molto prezioso! :D
Ti chiedo cortesemente di non lasciare spam e di usare un linguaggio consono ed educato. Tutti i commenti che non rispettano questi due punti verranno automaticamente cancellati.

 

Copyright @ 2013 Breakfast at Lily's.