venerdì 4 ottobre 2013

[News about] Raccolta differenziata

Ottobre è arrivato e con lui una novità nel mio piccolo paese: la raccolta differenziata
O meglio, già la si faceva da parecchi anni ormai ma ci limitavamo a dividere l'umido (o rifiuti organici) dalla plastica (dove venivano inseriti anche la carta e il tetrapak), il vetro dal secco. Ora invece ci sono alcune novità di servizio:
  • i giorni di raccolta non sono più due alla settimana ma tre.
  • sono arrivati dei contenitori nuovi.
  • c'è una nuova divisione dei rifiuti.
Per facilitarci il passaggio il Comune ci ha fornito un'utilissima guida e un calendario che va da questo Ottobre ad Agosto 2014 in cui si ricorda in quali giorni c'è il ritiro di quali bidoni, le disposizioni per le festività ed altre informazioni utili.



In pratica ora i bidoni da fare sono 5: quello di carta, cartone e tetrapak (novità), quello della plastica, la frazione umida per i rifiuti organici, quello di vetro e lattine ed infine il secco residuo non riciclabile dove in breve ci va tutto quello che non è inseribile negli altri sacchi. Inoltre ci sono due nuovi servizi su attivazione: il verde (adatto per chi, come me, ha un giardino) e quello per i pannolini.
Questa nuova divisione ha fatto emergere in me dubbi esistenziali che prima non avevo. Della serie: ma la carta del pane (per intenderci quella delle confezioni del pane bauletto tagliato a fette) che è carta plastificata andrà nella carta, nella plastica o nel secco? E quella che ricopre le caramelle? Le buste degli affettati, che sono carta sotto e plastica sopra, in che bidone le metto? Per cui continuo a rileggere la guida prima di buttare ogni cosa o quasi. 
Devo ammettere anche che in questo l'ho trovata piuttosto incompleta ma ho visto, anche se non ancora letto tutto, che sul sito comunale è presente una sezione chiamata riciclabolario dove vengono elencati in ordine alfabetico i vari rifiuti con accanto il contenitore giusto, per cui sono sicura che guida+riciclabolario insieme sapranno colmare tutti i miei dubbi.

Il Comune ci ha fornito anche dei nuovi bidoni per il secco e per il verde, ognuno riportante un codice a barre identificativo della famiglia che lo detiene, e una fornitura di sacchi per la plastica per circa un anno.
Da quanto ho capito il codice a barre serve perché il sistema andrà a peso ora, ma non mi è ben chiaro onestamente come. C'è da dire però che questa probabilmente è una mia mancanza in quanto non sono potuta andare all'assemblea di presentazione del nuovo servizio. Non avendo ricevuto la lettera informativa ho scoperto della sua esistenza solo successivamente. 


In generale sono molto favorevole a questo nuovo sistema. 
Mi piace pure l'idea che il bidone del secco residuo sia a peso con codice a barre personale perché mi auguro che questo spinga le persone a riciclare il più possibile, ma nonostante ciò non posso far a meno di evidenziare nel sistema delle falle:


  1. Il fatto che sia a peso si basa sulla onestà delle persone. Purtroppo riguardo questo punto non sono molto ottimista, ho sentito più di un mio concittadino domandarsi "e se qualcuno butta i suoi rifiuti nel mio bidone?" Obiettivamente credo che sia un dubbio legittimo.
  2. La guida riporta degli orari in cui esporre i bidoni, e precisamente dopo le 19:00 ed entro le 24:00 per i vari sacchi e dopo le 08:00 ed entro le 12:00 per quello verde. Mi auguro che questi orari siano solo indicativi e non obbligatori perché mi sembra chiaro che chiunque lavori o studi non possa rispettare ad esempio quello del verde.
  3. Il contenitore che ci è stato fornito per il secco residuo non riciclabile è troppo piccolo per una normale famiglia. Prima usavamo i sacchi grandi, quelli 70x110 cm, e il servizio passava una volta a settimana. Ora a mio avviso, tenendo conto che questo bidone è rimasto invariato -la differenza di raccolta nel nuovo sistema emerge solo per quello che chiamavo "sacco giallo" ovvero quello della plastica e carta che ora è distinto in due differenti- o si dava un contenitore della stessa capienza oppure si aumentava a due i giorni di ritiro.
  4. Questa è a mio avviso la mancanza più grande e riguarda il nuovo bidone carta, cartone e tetrapak. Cito dalla guida: "carta, cartone e tetrapak verranno raccolti separatamente. Essi vanno conferiti sfusi impilati ben legati con lo spago o in sacchi di carta o in contenitori di cartone." Ora, immaginate con la brina e il gelo, o se piove o nevica in che condizioni saranno questi rifiuti abbandonati a se stessi su un marciapiede. Diventano poltiglia. A mio avviso il Comune, o comunque l'ente che ha pensato e organizzato il servizio, dovrebbe provvedere ad un contenitore più adeguato anche per questo tipo di rifiuti. In altri paesi ad esempio carta, cartone e tetrapak vengono sempre separati dalla plastica ma raccolti in un bidone bianco fornito dall'amministrazione.
Mi auguro che questi punti vengano chiariti e migliorati.
E da voi come funziona? Fate la raccolta differenziata? Come siete organizzati? Fatemi sapere.




Lily

"Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo" Gandhi

6 commenti:

  1. ma lo sai che invece nel mio paese il tetrapak va con la plastica? 0.0
    io ormai faccio la raccolta differenziata da tipo 10 anni e c'è sempre stata la differenzazione tra
    carta e cartone
    umido
    secco
    plastica, tetrapak e lattine

    da me vengono 3 volte alla settimana ed essendo in villetta lasciamo tutto fuori dalla porta, mi sono sempre chiesta il perchè plastica lattine e tetrapak vadano insieme..bohhh e in teoria poi la plastica andrebbe lavata prima di metterla nel sacco, e la carta deve essere non sporca altrimenti va nel secco.
    per quanto riguarda le confezioni del panbauletto io le metto nella plastica, se ci sono confezioni fatte sia di plastica che di carta le divido.
    cmq è tutto un pò complicato, da me la raccolta pannolini non esiste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni paese fa un pò a sè mi sa :)
      Da noi le lattine vanno con il vetro in un bidone a parte blu; sul riciclabolario ho letto che la carta plastificata va nel secco residuo.
      Per il resto anchio risciacquo plastica e tetrapak perchè appunto van raccolti puliti.

      Elimina
    2. si secondo me c'è tanta tanta confusione e forse anche troppe differenze tra comuni anche vicini! cmq grazie non la sapevo quella del pan bauletto, a volte cmq leggo anche la confezione e c'è scritto su come devi suddividerle!

      Elimina
    3. Figurati, tieni conto che io l'ho letto nella guida online del sito del mio paese per cui proprio per quello che dicevamo non è detto che sia così anche nel tuo.

      Elimina
  2. Qui da noi in città non c'è il servizio "porta a porta" (non saprei come definirlo); ci sono vari contenitori sparsi per la città: carta, vetro, plastica, umido e indifferenziato. Noi la facciamo da tanti anni, ma molti sono indifferenti (vedo spesso nei contenitori dell'umido sacconi di spazzatura mista, come se fosse un cassonetto qualunque). La raccolta tetrapak da noi ancora non è attiva, proprio l'altro giorno mia mamma mi chiedeva e ho controllato su internet. La raccolta pannolini e del verde le ho scoperte stasera col tuo post invece XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da noi c'é anche un ecocentro sia per i rifiuti ordinari che per quelli straordinari (come gli elettronici, gli ingombranti ecc) ma è attivo anche il servizio domiciliare, per fortuna é una gran comoditá :)

      Elimina

Grazie per il tuo commento, il vostro riscontro è molto prezioso! :D
Ti chiedo cortesemente di non lasciare spam e di usare un linguaggio consono ed educato. Tutti i commenti che non rispettano questi due punti verranno automaticamente cancellati.

 

Copyright @ 2013 Breakfast at Lily's.