lunedì 29 luglio 2013

[Prima impressione] Shampoo La saponaria

Buonasera, 
dopo aver sentito davvero grandi cose su questi shampoo ho avuto l'occasione di provarli grazie a Thymiama Bioprofumeria Milano che mi ha dato i campioncini. Preciso subito che questa non sarà una recensione, cosa impossibile da fare dopo un uso così breve, ma appunto una prima impressione ed un post comparativo dei tre.



Il Brand:
La saponaria è una delle aziende biologiche italiane più affermate. Dietro si celano Luigi e Lucia, dalla descrizione che fanno di loro sul sito mi piace pensare che Lucia sia "la mente" e Luigi "il braccio".
Raccontano la loro realtà aziendale così:
Abbiamo mosso i primi passi all’interno del Gruppo di Acquisto Solidale di Pesaro producendo sapone naturale e poi non ci siamo più fermati: creme, shampoo, bagno doccia, oli da massaggio, tutti prodotti artigianalmente, a base di olio extravergine di oliva, ingredienti biologici ed equosolidali.Dietro ad ogni ricetta c’è la tradizione dell’autoproduzione, la collaborazione con piccoli coltivatori locali e una ricerca continua di ingredienti e formule a basso impatto ambientale, delicate ed efficaci sulla nostra pelle.
 Gli shampoo:
Tutti e tre sono shampoo biologici ai semi di lino, prodotti artigianalmente e non contengono sles, omg, peg o parabeni (in realtà non contengono anche un mucchio di altre cose) ma solo materie prime naturali, genuine e a basso impatto ambientale.
Erano campioncini in bustine da 10 ml e ognuna mi è bastata per due lavaggi. Ricordo che sono shampoo concentrati per cui vanno diluiti. La consistenza è pressoché la stessa per tutti ovvero liquida ma corposa. Fanno una schiuma bella morbida e leggera.
Shampoo salvia e limone: adatto a capelli grassi, ricco di preziosi estratti vegetali di salvia, limone e ortica, dall'azione astringente e normalizzante. Formulato con tensioattivi delicati ricavati dal girasole e dalla noce di cocco, deterge con delicatezza senza seccare le punte e senza stimolare ancor di più la produzione di sebo come avviene con gli shampoo aggressivi. Ha un'azione deodorante, rinfresca tutta la testa e purifica la cute.
Shampoo girasole & arancio dolce: adatto a capelli secchi, la sua formula è ricca di sostanze nutrienti e funzionali come i semi di lino, le proteine vegetali, gli estratti di moringa e girasole ed è aromatizzata con puro olio di arancio dolce e geranio. Una ricetta perfetta per chi ha capelli sottili e sfibrati e anche per chi desidera uno shampoo delicato per il lavaggio quotidiano, che rafforzi e protegga i capelli.
Shampoo extravergine: adatto per capelli delicati e cuti sensibili. Ultra delicato e neutro, semplice e genuino, la sua formula a base di oli vergini ed estratti naturali non contiene profumazioni né sostanze irritanti. E' adatto a tutta la famiglia e anche per chi soffre di irritazioni o cute sensibile. Può essere personalizzato con l'aggiunta di oli essenziali (circa 1%).

La mia impressione:
Ho i capelli lunghi e fini. Tendono al grasso ovvero di solito mi rimangono puliti due giorni e al terzo si sporcano.
Il primo che ho provato è quello extravergine. E' inodore, se annusate l'intero campioncino si sente una leggera nota agrumata ma una volta diluito e applicato sui capelli svanisce. Non avevo ancora ben capito la dose di diluizione per cui credo che dovrei riprovarlo per farmi un'idea più precisa. Li per lì non mi ha né dispiaciuto né entusiasmato, i capelli erano davvero morbidissimi, son durati normalmente ma non so non mi ha lasciato a bocca aperta come mi aspettavo.
Poi ho provato quello salvia e limone ma direi che è decisamente troppo sgrassante per il mio tipo di capelli. Al secondo utilizzo si sono sporcati al secondo giorno, per cui uno prima del solito e le punte ne erano uscite un po' secche. L'odore mi è piaciuto molto, sa proprio di "erbette purificanti".
Infine quello girasole e arancio dolce è stato il mio preferito come resa, i capelli ne sono usciti morbidi e lucenti, ma anche con questo i capelli mi si sporcavano leggermente prima del solito. L'odore è agrumato e dolce al contempo, l'ho trovato particolare, delicato e non mi è dispiaciuto.
C'è da dire che due sole applicazioni non bastano per vedere risultati ma di sicuro mi è stato utile per capire su quale indirizzarmi ovvero quello extravergine. Ora che ho capito come diluirlo i risultati sarebbero diversi inoltre mi piacerebbe aggiungerci qualche olio essenziale come ylang ylang e lavanda. Ho trovato che siano davvero ottimi shampoo basta prendere quello adatto al proprio tipo di capelli infatti se cercate recensioni in rete vedrete come chi ha i capelli grassi si trovi divinamente con il salvia e limone e come chi invece li ha secchi con quello girasole e arancio dolce. Il mio preferito rimane quello extravergine perché si avrebbe una formulazione delicata da personalizzare secondo le preferenze e esigenze, per cui a mio avviso pure chi ha i capelli grassi lo può usare aggiungendoci ad esempio oli essenziali di rosmarino, salvia, limone, ortica o cipresso mentre chi li ha secchi quelli di camomilla, geranio, sandalo, neroli o rosa. Inoltre si può variare profumazione e funzione rendendolo così uno shampoo molto versatile.
Costano 8 euro per 200 ml, considerando la loro validità ed efficacia, che l'azienda produttrice è biocertificata, che sono concentrati e durano parecchio mi sembra un buon prezzo. 


Lily

"Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo" Gandhi

8 commenti:

  1. Licia tu non hai notato che quello extravergine fa molta meno schiuma degli altri?
    ho quasi finito la confezione di arancio e girasole e sebbene non ho i capelli secchi mi ci trovo veramente bene :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si in effetti si ma credevo fosse perché non lo avevo diluito bene. Non direi molta meno ma meno si. Gli altri la fanno più ricca la sua era la più leggera.

      Elimina
  2. Vorrei davvero provare questi shampoo!!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La saponaria fa un minikit che costa 5 euro comprese le ss e ti danno anche una mini size da 30 ml di shampoo, di solito mandano quello extravergine ma se vuoi provarne un altro magari puoi scrivergli e ti accontentano. :)

      Elimina
  3. Da come eri partita pensavo che il tuo preferito sarebbe stato Arancio&girasole :D E invece mi hai stupita con l'extravergine *-* Quando ti spedisco su la palette (spero presto) ti metto anche un campioncino da 30ml di quello extravergine così puoi provarlo meglio ;) A me comunque quello alla salvia è piaciuto molto, ma ho fatto una sola applicazione e non so se alla lunga secca i capelli ç__ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah mi sono stupita anchio perchè appena provato il girasole & arancio dolce mi son detta "è lui" e invece poi mi sono ricreduta.
      In teoria se hai i capelli grassi non secca anzi li lascia morbidi, nel mio caso è che tendono al grasso, o per meglio dire essendo fini tendono a sporcarsi presto e al terzo giorno van lavati, ma non lo sono per cui non sono adatti a quella formula.
      Comunque non devi,te non lo usi? :)

      Elimina
  4. Ho anche io due campioncini di shampoo La Saponaria, li proverò in vacanza!!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, il vostro riscontro è molto prezioso! :D
Ti chiedo cortesemente di non lasciare spam e di usare un linguaggio consono ed educato. Tutti i commenti che non rispettano questi due punti verranno automaticamente cancellati.

 

Copyright @ 2013 Breakfast at Lily's.