mercoledì 26 giugno 2013

[Intimo] Ladies and gentlemen, ecco a voi la coppetta mestruale

Ebbene si, oggi vi parlo di questo aggeggio misterioso. 
Appena si sente parlare di coppetta mestruale la reazione è sempre la stessa per tutte ovvero: ma che schifo!! c'è davvero gente che la usa?? io mai!!
O almeno, questa fu la mia. Poi però succede che ormai ti han messo il tarlo e per la sana curiosità di cui noi donne siamo dotate vai ad informarti, e scopri un sacco di vantaggi. Nel frattempo la fase "schifo" passa e ti ritrovi a pensare: quasi quasi la provo anch'io!

Scopri che la coppetta è un'alternativa validissima ai tradizionali assorbenti. E' ecologica perché non essendo usa e getta va ad inquinare molto meno l'ambiente, basta pensare che la maggior parte delle donne usa circa 11.000-12.000 assorbenti durante la propria vita fertile. E' economica, può essere riutilizzata parecchie volte e ha una durata di circa 10 anni. A seconda delle marche il suo costo varia dai 15 ai 40 euro per cui considerando la sua durata viene ammortizzato nel giro di pochi mesi ed inoltre negli anni consente un risparmio notevole. E' igienica in quanto composta da silicone medico anallergico. Può essere usato da tutte, anche chi ha problemi di allergia o sensibilità alle parti intime e se usata in modo corretto è sicura. Il sangue viene solo raccolto, non ristagna all'interno come avviene con i normali assorbenti e quindi i batteri non proliferano, inoltre non altera il ph vaginale. Non sono mai stati riscontrati casi di Sindrome di Shock Tossico (TSS) con l'uso della coppetta. Infine è comoda. Ebbene si, strano ma vero una volta indossata correttamente non si sente minimamente, non provoca irritazioni o secchezze, non fa emanare cattivi odori, si può usare sia di giorno sia di notte. Essendo molto capiente permette di passare varie ore (anche 12 a seconda del ciclo) senza pensarci, si può usare per fare sport, in piscina, al mare, ovunque. Può essere inserita anche prima che il ciclo sia arrivato, per cui se lo stiamo aspettando e dobbiamo uscire possiamo indossarla e stare tranquilli senza correre a controllare ogni due minuti. Inoltre mantiene allenati i muscoli vaginali, cosa che tornerà utile nel futuro durante il parto e per evitare incontinenze.

Quale coppetta scelgo?
Sul mercato sono ormai presenti varie marche. Per citarne qualcuna: Mooncup, Fleurcup, Ladycup, Meluna, Femmecup, Iriscup, Mamicup, Naturalmamma, Natù, Yuuki, ecc.. 
La scelta della coppetta è soggettiva, scegliete quella che preferite: perché vi ispira di più, perché in offerta, perché la trovo in negozio... 
Tenete conto di due fattori nella scelta: consistenza e misura. Le coppette si dividono fra morbide e dure, quelle morbide hanno il vantaggio di inserirsi/togliersi con più facilità ma possono non aprirsi bene, quelle dure si aprono all'istante e garantiscono un maggior "effetto ventosa" ma se poco esperte possono dare più problemi nelle due fasi di inserimento/estrazione. Altro fattore importante è la misura: è da preferire la piccola se sotto i 30 anni, senza figli e con un ciclo non abbondante, viceversa se avete superato i 30 oppure avete avuto figli in modo naturale oppure ancora avete un ciclo abbondante scegliete la grande.
Alcune finiscono con una stanghetta (chiamata gambo), altre con una pallina, altre ancora con un anello. Servono ad afferrare la coppetta nel caso non riuscite ad estrarla. Anche qua scegliete ciò che più vi da sicurezza, tanto nel 90% dei casi non lo userete mai, anzi di solito si taglia addirittura via perché troppo lungo nel caso del gambo o in generale perché da fastidio.
Esistono anche coppette di vari colori.
Il consiglio maggiore che mi sento di darvi per la scelta della coppetta é di informarvi il più possibile sulle marche disponibili e sulle esperienze di chi le usa. A questo punto valutate in base a quanto reperito ma fermatevi anche a pensare, ipotizzate con cosa vi sentireste meglio (esempio: pensate che sareste più a vostro agio con una morbida o una rigida?). Molte volte il sesto senso femminile é un aiuto prezioso.

Come la inserisco?
Domanda fatidica. La coppetta si piega e inserisce all'interno della vagina. Una volta inserita tutta la si lascia e lei si apre e si sistema da sola. Se ha il gambo e rimane fuori dovete tagliarlo via. Si posiziona molto più in basso rispetto ad un assorbente interno, proprio appena dentro ma vi assicuro che non si sente minimamente.
Ci sono vari metodi di piegatura, i più comuni sono quello a c (c fold) e quello a tulipano (push-down). Ogni metodo è valido dovete solo provare quello con cui vi trovate meglio. In questo video ne vedete un po'.
Le prime volte prendetevi il tempo necessario, mettetevi in una posizione comoda (è consigliato stare accovacciati sul bidet perché così il canale vaginale si accorcia) e respirate! Non agitatevi se no i muscoli si contraggono automaticamente, e andate sicure e tranquille. E' più facile di quel che credete.

Come la tolgo?
Altra domanda fatidica. Per toglierla dovete eliminare l'effetto "ventosa" o "sottovuoto" che si crea con la coppetta aperta, potete farlo o premendo alla base oppure, come faccio io, risalire lungo il bordo  e premere verso l'interno l'anello finale, così facendo l'aria passa di lato e la coppetta si estrae facilmente. Anche qua è importante stare tranquille e rilassate, ed è più facile di quel che si pensa, basta prendere la mano.

Come la pulisco?
A inizio e fine ciclo la coppetta va sterilizzata, potete usare uno strumento apposito oppure farla bollire semplicemente per qualche minuto. Durante il ciclo invece fra un'estrazione e un nuovo inserimento basta svuotarla rovesciandola e lavarla bene con acqua e sapone.

Come faccio quando sono in giro?
Personalmente la uso da pochi mesi e non mi sono ancora fidata a cambiarla fuori casa. Premettendo che vista la sua grande autonomia si può perfettamente evitare di cambiarsi fuori, se avete proprio un ciclo abbondante alcuni accorgimenti sono: andare in un bagno per disabili che han sempre un lavandino, oppure portare dietro con voi una bottiglietta d'acqua (volendo con dell'igienizzante dentro) per sciacquarla, mi sembra il metodo migliore, oppure ancora usare salviettine igienizzanti.

E se mi sporco? Posso avere perdite?
Sporcarsi durante la fase di estrazione è raro, perché se vi cambiate spesso la coppetta non si riempe mai tutta. A me è capitato di dimenticare di averla su da quanto è comoda ma in quel caso basta avere l'accortezza di tenerla dritta.
Se invece avete perdite dopo averla inserita, c'è qualcosa che non va. Probabilmente la coppetta non è inserita bene, di solito è sintomo che non si è aperta completamente. Potete controllare passando un dito sulla superficie, deve essere ben tonda, se la sentite anche solo leggermente schiacciata non si è aperta. A questo punto potete risolvere provando a schiacciare leggermente la base e a fargli fare mezzo giro, se ci riuscite. Così dovrebbe aprirsi. In caso contrario l'unica è toglierla e rimetterla. Come scritto su, ciò avviene soprattutto con le coppette morbide ma potrebbe esser dovuto anche al metodo di piegatura. Ad esempio io ho una coppetta morbida, prima la piegavo a c e a volte capitava non si aprisse bene al primo colpo. Da quando ho provato a piegarla a tulipano non mi è più successo.
Se le perdite persistono e avete una misura piccola può darsi che sia dovuto a quello e quindi dovete optare per una misura più grande, oppure ancora può significare che quella coppetta non sia adatta a voi e spesso cambiando modello si risolve tutto.

E se la perdo?
Questa domanda può sembrare stupida ma fidatevi che prima o poi vi capita per la mente. Ora, la coppetta non può perdersi nel canale vaginale perché seppur non chiuso l'apertura finale che da sull'utero è piccola come una capocchia di spillo per cui la coppetta non ci passerà mai. Inoltre personalmente la trovo sempre esattamente li dove l'avevo lasciata e ciò accade di norma. Se per caso non la sentite non andate in panico perché non ce ne è motivo. La coppetta è li, può essere sia salita leggermente ma oltre a capitare davvero raramente è una cosa facilmente risolvibile, basta non agitarsi per non contrarre i muscoli e se proprio non la si sente spingere verso il basso qualche volta fino a quando la coppetta scende.

Dove la compro?
Alcune marche si trovano nei negozi come il Naturasì, in parafarmacie (come in quelle dell'Ipercoop) oppure in negozi ecologici. Se no si comprano online dai loro siti ufficiali o dai rivenditori.

E te che coppetta hai?
Ho una mamicup, scelsi questa in quanto volevo una coppetta morbida, non troppo costosa, facilmente reperibile e italiana. La presi tramite una mia amica da Ecocorner a Como e la pagai 19.90€

Il mio consiglio è davvero di informarvi tanto sia sulle caratteristiche delle varie marche sia sulla coppetta in generale, più saprete e prima passerà la paura!
Su internet trovate un mondo di informazioni. Vi suggerisco questo forum, è il primo italiano sull'argomento, è davvero ben fatto e le ragazze sono molto gentili nel caso di dubbi.
Trovate anche dei gruppi su Facebook, personalmente trovo il forum più immediato e semplice se volete reperire informazioni ma anche il gruppo può essere utile, soprattutto per condividere la vostra esperienza.

Qualche foto...
                                                             





La scatola, che è in cartone per cui totalmente biodegradabile,
 contiene il foglietto illustrativo, un comodo
sacchetto in cotone e la coppetta.





Se avete domande, non esitate a farmele!


Lily

"Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo" Gandhi

20 commenti:

  1. Interessantissimo questo post! E molto dettagliato! :)

    RispondiElimina
  2. hai fatto molto bene a parlarne..io se posso dirti la mia per ora sto facendo pubblicità tra tutte le mie amiche e ho convertito tutte e per fortuna nessuna mi ha detto "che schifo" anzi sono tutte entusiaste!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi ;) mi fa solo piacere quando mi dite la vostra opinione o esperienza! :)

      Elimina
  3. Io la voglio provare...ho visto il video e quello che mi viene da chiederti è...ma davvero ci entra quella cosa!?? :O a me sembra mooolto piú grande di un assorbente interno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Togli il sembra, è più grande di un assorbente esterno. Ora faccio qualche foto alla mia che è misura piccola e le inserisco! Non farti ingannare dalle dimensioni comunque, non sono ci entra ma sta pure comoda essendo le pareti della vagina molto elastiche e una volta inserita correttamente non si sente per nulla, è come non averla su! :)

      Elimina
  4. Sono curiosa come una scimmietta, vorrei provarla ma non nego di avere un po' paura. Però devo convincermi, tutte le ragazze che l'hanno provata non sono tornate indietro, e un motivo ci sarà :)

    RispondiElimina
  5. L'ho comprata un paio di settimane fa, mi è arrivata proprio oggi e l'ho già provata. Come prima volta direi che è andata bene!! Io ho preso la Meluna^^
    Grazie per aver scritto questo post, molto esauriente e utile. Consiglio a tutte di provare la coppetta, non abbiate paura, se vi troverete bene vi cambierà la vita! :D

    RispondiElimina
  6. Non ho mai provato questa coppetta...mi fa un pochino paura utilizzarla, sob :( so che non è molto eco-bio, ma continuo ad utilizzare gli assorbenti, per ora ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci ho messo mesi a decidere che potevo tentarci, e poi una volta presa un sacco di tempo a convincermi a provarci davvero! Ahahah davvero vi capisco perché ho avuto la stessa paura prima di lanciarmi.
      Che poi non è una cosa obbligatoria, non sempre si riesce a "cambiare" in ogni ambito. Inoltre esistono anche assorbenti biologici come i vivicot bio o quelli lavabili (che a me personalmente coinvincono meno della coppetta)!

      Elimina
  7. io non ce la farei mai per un semplice motivo: sono una di quelle ragazze che si gira dall'altra parte anche quando deve cambiarsi l'assorbente perché non sopporto la vista del mio sangue! Povera me!

    Passa a trovarmi e a leggere una nuova storia,
    http://oonestepcloser.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora potresti girarti dall'altra parte anche nel momento di estrarre e svuotare la coppetta ahahah scherzo ovviamente capisco che ci sia chi non se la sente!

      La prossima volta ti chiedo cortesemente di non lasciare spam, come scritto anche nel modulo dei commenti. Appena ho tempo passo sempre volentieri e di mia iniziativa a guardare i blog di chi mi commenta e se mi piace mi iscrivo. Per cui qua lo spam è totalmente inutile oltre che non gradito :)

      Elimina
  8. mi tenta sempre più!! finalmente mi sono iscritta al tuo blog!! Ciao bella!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unico modo per liberarsi di una tentazione è cedervi. O.Wilde

      Elimina
  9. Ottimo post. Io all'inizio dubitavo dell'acquisto, poi ho pensato si ma dai!, cosa sarà mai abituata ai tamponi!.Mi sono lasciata trascinare del patriottismo e mi è andata benissimo. Adoro mamicup e la consiglio!. Una mia amica mi diceva di prenderla rigida, ma io con la piega a "S" non trovo nessun problema per farla aprire. Acquistata in rete su coppettaitaliana.it

    RispondiElimina
  10. Anch'io all'inizio ero schifata alla sola idea, una volta comprata e dopo qualche tentativo ho cambiato completamente opinione! Aggiungerei che si può comprare anche attraverso i gruppi d'acquisto, attraverso quelli il risparmio è garantito. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'info, non ero a conoscenza di gruppi di acquisto!

      Elimina
  11. Ciao :-) io ho un ciclo, non abbondante ma proprio emorragico. Questo vuol dire che per i primi sei giorni (minimo) devo andare in bagno ogni mezz'ora e non posso nemmeno muovermi. Avevo letto tantissime notizie e recensioni sulla coppetta ma sinceramente penso proprio che non fa per me :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se pensi che non fa per te per l'abbondanza del flusso la coppetta é decisamente piú capiente di un'assorbente, a me dura circa il doppio :) nel tuo caso ci vuole una misura grande. Se invece è per altri motivi nulla :)

      Elimina

Grazie per il tuo commento, il vostro riscontro è molto prezioso! :D
Ti chiedo cortesemente di non lasciare spam e di usare un linguaggio consono ed educato. Tutti i commenti che non rispettano questi due punti verranno automaticamente cancellati.

 

Copyright @ 2013 Breakfast at Lily's.